XagenaNewsletter
Medical Meeting
Xagena Mappa
Dermabase.it

Studio SELECTION: Filgotinib 200 mg ha dimostrato una maggiore efficacia rispetto al placebo nell'induzione e nel mantenimento della remissione nei pazienti con colite ulcerosa attiva moderata-grave


Sono stati presentati i risultati di SELECTION, uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, di fase 2b/3 che sta valutando l'efficacia e la sicurezza dell'inibitore selettivo JAK1, Filgotinib ( Jyseleca ), una volta al giorno per os, in 1348 soggetti adulti naïve-ai-biologici o con esperienza-ai-biologici, affetti da colite ulcerosa attiva in forma moderata a grave.
Filgotinib 200 mg ha raggiunto tutti gli endpoint primari, inducendo la remissione clinica alla settimana 10 e mantenendo la remissione clinica alla settimana 58 in una percentuale di pazienti significativamente più alta rispetto al placebo.
Filgotinib 100 mg non ha raggiunto una remissione clinica statisticamente significativa alla settimana 10.

In questo studio, la remissione clinica è stata definita come un punteggio parziale endoscopico di 0 o 1, un punteggio parziale di sanguinamento rettale di 0 e 1 punto ( o più punti ) di diminuzione della frequenza delle feci rispetto al basale per raggiungere un punteggio parziale di 0 o 1.

Nella coorte naïve-al-biologico ( Coorte A: studio di induzione; n = 659 ), il 52% dei pazienti aveva un punteggio Mayo Clinic ( MCS ) al basale di 9 o superiore.
Nella coorte con esperienza-al-biologico ( Coorte B: studio di induzione; n = 689 ), il 74% dei pazienti aveva un punteggio MCS al basale di 9 o superiore e il 51% era stato precedentemente trattato con due diverse classi di farmaci biologici ( antagonisti del TNF-alfa e un antagonista del recettore dell'integrina ).

Tra i pazienti naïve-al-trattamento biologico, una più elevata percentuale, statisticamente significativa, di pazienti ha raggiunto la remissione clinica alla settimana 10 quando trattati con Filgotinib 200 mg ( 26.1%, p = 0.0157 ) rispetto al placebo ( 15.3% ).

Tra i pazienti con esperienza ai biologici, una percentuale più alta di pazienti, statisticamente significativa, ha raggiunto la remissione clinica alla settimana 10 quando trattati con Filgotinib 200 mg ( 11.5%, p = 0.0103 ) rispetto al placebo ( 4.2% ).

I pazienti che hanno ottenuto una risposta clinica o una remissione dopo 10 settimane di trattamento con Filgotinib 100 mg o 200 mg sono stati successivamente nuovamente randomizzati alla dose di induzione di Filgotinib oppure a placebo in un rapporto 2:1 e trattati fino alla settimana 58 ( studio di mantenimento, n = 558 ).
Entrambe le dosi di Filgotinib hanno raggiunto l'endpoint primario in questo studio di mantenimento.
Alla settimana 58, il 37.2% dei pazienti naïve-al-biologico e con esperienza-al-biologico trattati con Filgotinib 200 mg ha raggiunto la remissione clinica, rispetto all'11.2% trattato con placebo ( p inferiore a 0.0001 ).

Dei pazienti che avevano ricevuto Filgotinib 100 mg, il 23.8% ha raggiunto la remissione clinica alla settimana 58, rispetto al 13.5% trattato con placebo ( p = 0.0420 ).

Nello studio di induzione su pazienti naïve-al-biologico, l'incidenza di eventi avversi gravi è stata simile tra i gruppi di trattamento ( 200 mg: 1.2%; 100 mg: 4.7%; placebo: 2.9% ).
Nello studio di induzione su pazienti con esperienza-al-biologico, anche l'incidenza di eventi avversi gravi è stata simile tra i gruppi di trattamento ( 200 mg: 7.3%; 100 mg: 5.3%; placebo: 6.3% ).
Non ci sono stati decessi in nessuna delle due coorti di induzione.

Nello studio di mantenimento, il 4.5% dei pazienti trattati con Filgotinib 200 mg ha manifestato un evento avverso grave, rispetto a nessuno per il placebo corrispondente; il 4.5% dei pazienti trattati con Filgotinib 100 mg ha manifestato un evento avverso grave contro il 7.7% del placebo corrispondente.

I tassi di infezioni gravi, herpes zoster, trombosi venosa, embolia polmonare e perforazione gastrointestinale erano bassi e comparabili tra i gruppi di trattamento sia nella fase di induzione che in quella di mantenimento dello studio.
Sono stati osservati due decessi nel gruppo di trattamento con Filgotinib 200 mg nello studio di mantenimento. Un paziente con asma preesistente è morto a causa di esacerbazione dell'asma e il secondo paziente con aterosclerosi preesistente è deceduto a causa di insufficienza cardiaca ventricolare sinistra secondo il referto dell'autopsia.
Nessuno dei due decessi è stato valutato come correlato al farmaco in studio dallo sperimentatore.

La colite ulcerosa è una malattia infiammatoria cronica idiopatica che colpisce il colon e spesso comporta periodi di remissione intervallati da periodi di malattia attiva.
I sintomi comuni della colite ulcerosa sono diarrea sanguinolenta e urgenza rettale.
La colite ulcerosa viene spesso diagnosticata nelle persone in età lavorativa che possono affrontare riacutizzazioni debilitanti nei loro sintomi e progressione della malattia nel tempo. Si stima che, ogni anno, circa il 40% dei pazienti sperimenta una ricaduta e non raggiunge la remissione sostenuta. ( Xagena )

Fonte: Gilead, 2020

XagenaHeadlines2020



Indietro