Polmoniti comunitarie - Percorso Diagnostico-Terapeutico
Xagena Newsletter
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Lo studio KEYLYNK-010 che valutava Pembrolizumab in associazione con Olaparib nei pazienti con carcinoma prostatico metastatico resistente alla castrazione è stato interrotto per futilità


Merck & Co ( MSD ) ha annunciato che interromperà lo studio di fase 3 KEYLYNK-010 che sta valutando Pembrolizumab ( Keytruda ), una terapia anti-PD-1, in combinazione con Olaparib ( Lynparza ), un inibitore di PARP, per il trattamento dei pazienti con carcinoma prostatico metastatico resistente alla castrazione ( mCRPC ) che è progredito dopo il trattamento con chemioterapia e Abiraterone acetato ( Zytiga ) o Enzalutamide ( Xtandi ).

Merck & Co sta interrompendo lo studio a seguito della raccomandazione di un Comitato indipendente di monitoraggio dei dati ( DMC ) che aveva avuto accesso a una analisi provvisoria pianificata.

All'analisi intermedia, la combinazione di Pembrolizumab e Olaparib non ha dimostrato un beneficio in termini di sopravvivenza globale ( OS ), uno dei due endpoint primari dello studio, rispetto al braccio di controllo Abiraterone acetato o Enzalutamide. L'altro endpoint primario dello studio, la sopravvivenza libera da progressione radiografica ( rPFS ), è stato valutato in una precedente analisi ad interim e non ha dimostrato miglioramenti rispetto al braccio di controllo.
Il profilo di sicurezza di Pembrolizumab in combinazione con Olaparib in questo studio era in linea con quello osservato in studi precedentemente riportati per le singole terapie; tuttavia, la combinazione era associata a una maggiore incidenza di eventi avversi di grado 3-5 e di eventi avversi gravi correlati al farmaco, rispetto al braccio controllo.

Merck ha un ampio programma di sviluppo clinico nel cancro alla prostata, valutando Pembrolizumab come monoterapia e in combinazione con Olaparib e altre terapie antitumorali.
Gli studi in corso per la valutazione di Pembrolizumab includono gli studi di fase 2 KEYNOTE-199 e KEYNOTE-365, e gli studi di registrazione di fase 3 KEYNOTE-641, KEYNOTE-921 e KEYNOTE-991.
In collaborazione con AstraZeneca, Merck sta valutando Olaparib in combinazione con Abiraterone nello studio di fase 3 PROpel.
KEYLYNK-010 è uno dei numerosi studi che stanno valutando la combinazione di Pembrolizumab più Olaparib; oltre al carcinoma prostatico metastatico, questa combinazione è allo studio anche nel carcinoma polmonare avanzato, nel carcinoma ovarico e nel carcinoma mammario triplo negativo, nonché nei tumori solidi con determinati biomarcatori.

Il cancro alla prostata è il secondo tumore più comune negli uomini ed è associato a un tasso di mortalità significativo. Lo sviluppo del cancro alla prostata è spesso determinato dagli ormoni sessuali maschili ( androgeni ), incluso il testosterone.
Nei pazienti con tumore mCRPC, il cancro alla prostata cresce e si diffonde ad altre parti del corpo nonostante l'uso della terapia di deprivazione androgenica tesa a bloccare l'azione degli ormoni sessuali maschili.
Circa il 10-20% dei pazienti con carcinoma prostatico avanzato svilupperà un carcinoma alla prostata resistente alla castrazione entro 5 anni, e almeno l'84% di questi pazienti avrà metastasi al momento della diagnosi di tumore CRPC.
Dei pazienti senza metastasi alla diagnosi di carcinoma alla prostata resistente alla castrazione, è probabile che il 33% sviluppi metastasi entro 2 anni. ( Xagena )

Fonte: Merck & Co ( MSD ), 2022

XagenaHeadlines2022



Indietro