Xagena Mappa
Medical Meeting
Mediexplorer.it
Farmaexplorer.it

Ixekizumab superiore a Guselkumab nei pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave


I dati dello studio IXORA-R di fase 4 sono stati presentati al 5° Meeting Maui Derm NP + PA Fall.
IXORA-R è il primo studio testa-a-testa ( H2H ) tra un inibitore IL-17A e un inibitore IL-23/p19; l'endpoint primario era rappresentato dall'indice PASI 100 ( Psoriasis Area Severity Index ).

Ixekizumab ( Taltz ) ha raggiunto l'endpoint primario di superiorità rispetto a Guselkumab ( Tremfya ) nella proporzione dei pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave che hanno ottenuto la completa clearance cutanea misurata da PASI 100 alla settimana 12, nonché gli endpoint secondari chiave.

Lo studio è in corso fino alla settimana 24.

L'endpoint primario dello studio era la superiorità di Ixekizumab rispetto a Guselkumab nella proporzione di pazienti che raggiungevano la completa clearance cutanea misurata da PASI 100 alla settimana 12.
Gli endpoint secondari chiave includevano la superiorità rispetto a Guselkumab nella proporzione di pazienti che raggiungevano PASI 75 alla settimana 2, PASI 90 alle settimane 4 e 8, PASI 100 alle settimane 4, 8 e 24, punteggio alla scala sPGA ( static Physician's Global Assessment ) di 0 alla settimana 12 e PASI 50 alla settimana 1.

I pazienti trattati con Ixekizumab hanno dimostrato miglioramenti statisticamente significativi più alti rispetto a quelli trattati con Guselkumab misurati da PASI 100 alla settimana 12 ( 41.3% versus 24.9%, P inferiore a 0.001 ).
Inoltre, sono stati raggiunti tutti i principali endpoint secondari fino alla settimana 12 ( P inferiore a 0.001 ).

Un totale di 1.027 pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave sono stati arruolati nello studio per valutare l'efficacia e la sicurezza di Ixekizumab rispetto a Guselkumab.
I partecipanti sono stati randomizzati a ricevere Ixekizumab oppure Guselkumab alla dose approvata per un totale di 24 settimane, con l'analisi primaria condotta a 12 settimane.

In IXORA-R, i profili di sicurezza di Ixekizumab e Guselkumab erano coerenti con quelli precedentemente riportati per entrambi i trattamenti.

Lo studio IXORA-R ha dimostrato che Ixekizumab è risultato efficace nell'aiutare un più alto numero di pazienti a ottenere una cute completamente chiara entro la settimana 12, con un miglioramento del 50% delle placche cutanee già dalla prima settimana ( Xagena )

Fonte: Eli Lilly, 2019

XagenaHeadlines2019



Indietro