Polmoniti comunitarie - Percorso Diagnostico-Terapeutico
Xagena Newsletter
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Abecma ha migliorato significativamente la sopravvivenza libera da progressione rispetto ai regimi standard nel mieloma multiplo recidivante e refrattario. Risultati dello studio KarMMa-3


Sono stati annunciati i risultati di KarMMa-3, uno studio di fase 3, globale, randomizzato, multicentrico, in aperto che ha valutato Abecma ( Idecabtagene vicleucel ) rispetto ai regimi di combinazione standard negli adulti con mieloma multiplo recidivante e refrattario dopo due o quattro linee terapeutiche precedenti e refrattari all'ultimo regime.
KarMMa-3 è il primo studio clinico randomizzato che ha valutato una terapia CAR-T nel mieloma multiplo.

I risultati di un'analisi provvisoria pre-specificata condotta da un Comitato di revisione indipendente hanno mostrato che KarMMa-3 ha raggiunto il suo endpoint primario dimostrando un miglioramento statisticamente significativo nella sopravvivenza libera da progressione.
Il trattamento con Abecma ha anche mostrato un miglioramento dell'endpoint secondario chiave del tasso di risposta globale rispetto ai regimi standard.
Il follow-up per la sopravvivenza globale, un endpoint secondario chiave, rimane in corso.
I risultati sulla sicurezza sono stati coerenti con il profilo di sicurezza consolidato e prevedibile di Abecma precedentemente dimostrato nello studio cardine KarMMa. Non sono stati segnalati nuovi segnali di sicurezza.

KarMMa-3 ha valutato Abecma rispetto ai regimi standard nei pazienti con mieloma multiplo recidivante e refrattario dopo 2 o 4 linee di trattamento precedenti e refrattari all'ultimo regime di trattamento.
I pazienti sono stati randomizzati a ricevere Abecma o regimi standard che consistevano in combinazioni che includevano Daratumumab, Pomalidomide, Desametasone, Bortezomib, Ixazomib, Lenalidomide, Carfilzomib o Elotuzumab.
L'endpoint primario è la sopravvivenza libera da progressione, definita come il tempo dalla randomizzazione alla prima documentazione di malattia progressiva o morte per qualsiasi causa, a seconda di quale si verifica per prima.
Gli endpoint secondari chiave includono il tasso di risposta globale e la sopravvivenza globale.

Abecma è l'immunoterapia a cellule T diretta dal recettore dell'antigene chimerico ( CAR ) all'antigene di maturazione delle cellule B ( BCMA ), approvata negli Stati Uniti per il trattamento di pazienti adulti con mieloma multiplo recidivante o refrattario dopo 4 o più linee terapeutiche precedenti, tra cui un agente immunomodulatore, un inibitore del proteasoma e un anticorpo monoclonale anti-CD38. Abecma riconosce e si lega a BCMA sulla superficie delle cellule di mieloma multiplo portando alla proliferazione delle cellule CAR-T, alla secrezione di citochine e alla successiva uccisione citolitica delle cellule che esprimono BCMA.
Abecma è approvato anche nell'Unione Europea, Svizzera, Giappone, Canada e Regno Unito per i pazienti adulti con mieloma multiplo recidivante o refrattario che hanno ricevuto almeno 3 precedenti terapie. ( Xagena )

Fonte: Bristol Myers Squibb ( BMS ), 2022

XagenaHeadlines2022



Indietro